Napoleone e gli scacchi  

Posted by: Antonio Grillo in ,

Il coraggio è come l'amore, ha bisogno di speranza per essere nutrito.



Napoleone era un grande appassionato del gioco degli scacchi.
D'altra parte per lui, amante della matematica e perfetto stratega non poteva certo non piacere il gioco di strategia per eccellenza.
Gli scacchi ben si sposavano anche con la prodigiosa memoria dell'Imperatore.


A Napoleone si attribuisce anche un "apertura" negli scacchi, per la'appunto quella che viene denominata l'apertura Napoleone.
Queta la sequenza di mosse:

  1. e4 e5
  2. Df3
C'è da dire che per i professionisti questa apertura non è l'ideale, ma all'Imperatore piaceva perchè poteva porre le condizioni di una rapida vittoria.
Come nel suo stile d'altronde!

Incredibile! Le foto dei soldati di Napoleone  

Posted by: Antonio Grillo in ,

Si tratta di foto fatte chiaramente, molti anni dopo, all'epoca del secondo impero.

Napoleone III intese premiare questi soldati che in quell'epoca avevano tra i 70 e gli 80 anni.

Un documento comunque di grande pregio storico.


Bellilotte  

Posted by: Antonio Grillo in , , ,

Napoleone_egitto
Napoleone è in Egitto in cerca di gloria dopo gli strabilianti successi in terra d'Italia.

Egli è ancora follemente innamorato di Giuseppina, anche se la febbre della passione sta svanendo.

La bella creola acompagna Napoleone fino al porto d'imbarco, in lui balena l'idea di portarla con sè, ma poi desiste: troppi pericoli, troppi disagi.

Napoleone in Egitto pensa alla guerra, non alle donne.
Lo raggiungono, però voci che si trasformano ben presto in certezze, circa i continui tradimenti di Giuseppina.

E' un corso con sangue italiano: Napoleone medita la vendetta.

Vorrebbe il divorzio, ma è impegnato in un'impresa ardua e difficile in terre lontane.

Allora?

Allora pensa che sia giunto il momento di smettere i panni del marito modello.
Con la truppa si è imbarcata, di nascosto vestita di abiti maschili, la giovane moglie di un sottufficiale Margherita, Pauline Bellisle coniugata Foures che ben presto divenne per tutti Bellilotte.

Come sua abitudine Napoleone non si perde in preliminari manda il marito in missione in Italia per avere campo libero e in poco tempo tempo Bellilotte diventa la sua amante.

Madame Foures è giovane affascinante, malgrado sia di umili origini e ben presto diventa la pubblica favorita del futuro Imperatore dei Francesi.

Niente scalfisce il rapporto fra i due, nemmeno il repentino ritorno del marito di Bellilotte che ottiene un istantaneo divorzio.

Bellilotte

Anche Napoleone vorrebbe la stessa cosa: è innamorato, ma Bellilotte è incapace di avere figli, anche se lei stessa ribalta pari pari, quest'accusa su Napoleone.
Le cose in Egitto, intanto si mettono male, Napoleone ritorna in Francia con pochi seguaci, dando ordine, però di far imbarcare anche madame Foures, al più presto possibile.

Il generale Kleber, sotituto di Napoleone in Egitto, applica quest'ordine con molta calma.

Il resto della storia è ben noto: Napoleone si riappacifica con Giuseppina e giudica sconveniente frequentare Bellilotte.

Ma così come accadde per Desirèè Clary non dimentica il suo giovane amore elargendo favori e denari.
Bellilotte ebbe da allora una vita avventurosissima che si concluse alla veneranda età di 92 anni.

Foures

Mi aspetto ogni cosa...mi uccideranno è certo  

Posted by: Antonio Grillo in , , ,

Mi aspetto ogni cosa, mi disse, in un momento di abbandono, mi uccideranno è certo..
Sono le parole dell'Imperatore riferite a Las Cases durante il suo esilio a Sant'Elena.

Quindi Napoleone riteneva probabile il suo assassinio.

Per molti anni si è dibattuto, sulla possibilità che Bonaparte fosse stato avvelenato.
Napoleon

Ipotesi non del tutto infondata, ma non dimostrata realmente da nessuno.
Da un punto di vista storico le uniche certezze vengono dall'autopsia che di fatto confermerebbe, invece l'ipotesi di un tumore allo stomaco.

Certo gli Inglesi avrebbero avuto grossa convenienza dalla morte di Napoleone.
Siamo, infatti nel 1821 e la Restaurazione di fatto ha esaurito il suo compito e i venti della rivoluzione cominciano a spargersi per tutta Europa.