giovedì, maggio 26, 2016

Dio me l'ha data e guai a chi la tocca

E' il 26 maggio del 1805 nel Duomo di Milano gremito di folla e sotto uno splendido sole si svolge l'incoronazione di Napoleone Bonaparte a re d'Italia.

Ecco come Napoleone stesso descrive la giornata.

" L'incoronazione è stata celebrata ieri con molta pompa. La chiesa era molto bela. La cerimonia è riuscita bene come a Parigi, con la differenza che il tempo era splendido. Prendendo la corona di ferro e mettendomela in testa ho aggiunto queste parole - Dio me l'ha data e guai a chi la tocca - . Mi auguro che sia una profezia."


dio me l'ha data


Ecco come Napoleone commentò, il giorno seguente la cerimonia dell'incoronazione che lo proclamò re d'Italia:

" L'incoronazione è stata celebrata ieri con molta pompa. La chiesa era molto bella. La cerimonia è riuscita bene come a Parigi con la differenza che il tempo era splendido. Prendendo la corona di ferro e mettendomela sulla testa, ho aggiunto queste parole: Dio me l'ha data e guai a chi latocca: Mi auguro che sia una profezia"

Ti potrebbero interessare:

Le api nella simbologia napoleonica
Napoleone e la rivoluzione francese
Napoleone e la medicina
Come riconoscere l'impronta di un genio
Posta un commento