Per non piangere degli uomini conviene riderne  

Posted by: Antonio Grillo in , , ,

Se mi innamorasi veramente, scomporrei il mio amore pezzo per pezzo  

Posted by: Antonio Grillo in , ,

Siamo nel 1803 così Napoleone descrive il suo concetto di amore.

" Giuseppina ha sempre paura che io mi innamori seriamente, non sa dunque che l'amore non è fatto per me. Infatti, che cos'è l'amore? Una passione che lascia tutto l'universo da un lato, per vedere, per mettere dall'altro solo l'oggetto amato. E certamente, io non sono di natura tale da accettare una simile esclusione.
Ho sempre amato l'analisi e se mi innamorassi per davvero scomporrei il mio amore, pezzo per pezzo."

Giuseppina



Maria Walewska
Spesso l'Imperatore ha scritto che il suo cuore era nella sua testa, sovente ha cercato di dare l'immagine di un uomo freddo e razionale, anche se poi è stato protagonista di passionali amori, quello per Giuseppina e per Maria Walewska, di affetti sempre coltivati e quasi mai ricambiati.

Desaix e Kleber uniti dallo stesso destino  

Posted by: Antonio Grillo in , ,

Kleber
Desaix



" Sarà innalzato un monumento alla memoria dei generali Desaix e Kleber, morti nello stesso giorno, nello stesso quarto d'ora, uno in Europa, dopo la battaglia di Marengo, che ha riconquistato l'Italia alle insegne della Repubblica, l'altro in Africa, dopo la battaglia di Heliopolis, che ha riconquistato l'Egitto ai Francesi"





Questa la volonta di Napoleone espressa il 6 settembre del 1800, per ricordare la memoria di due eroi.

La battaglia di Eylau  

Posted by: Antonio Grillo in , , , ,

Forse, anzi sicuramente la più sanguinosa battaglia sostenuta da Napoleone.
Lo stesso Bonaparte, benchè abituato, rimase notevolmente colpito dall'efferatezza dello scontro che definì inutile, perchè la vittoria non arrise in modo definitivo a nessuno dei due eserciti.

Eylau