domenica, dicembre 05, 2010

Giuseppina mio dolce amore



Napoleone_Giuseppina


Mi sveglio colmo di te. Il tuo ritratto e il ricordo della serata di ieri non hanno concesso riposo ai miei sensi.

Dolce e incomparabile Giuseppina che strano effetto fate voi sul mio cuore!

Siete adirata? Siete triste? Siete inquieta?

L'animo mi si spezza dal dolore e non c'è tregua per il vostro amico.

Ma ce n'è ancor meno per me quando consegnandovi al sentimento profondo che mi domina, attingo dalle vostre labbra, dal vostro cuore, la fiamma che mi arde.

Questa notte ho capito che voi non siete il vostro ritratto!

Tu parti a mezzodì e io non ti vedrò che fra tre ore!

Nell'attesa, mio dolce amore accogli un migliaio di baci; ma non restituirmeli, poichè il mio sangue ne brucerebbe.